LA.S.D. Flumen Temporis, fondata nel maggio del 2009, è un’associazione sportiva orientata alla rievocazione storica.

Affiliata al CSI, combina l’aspetto di Accademia d’Arme, per lo studio delle tecniche di combattimento tradizionale europeo, con la ricerca e l’approfondimento sulla vita quotidiana di uomini e donne dei Comuni Italiani all’inizio del XV secolo.

Questi due differenti aspetti si riflettono nell’attività ordinaria dell’Associazione:

  • allenamenti sportivi per le discipline di arco storico e scherma storica in cui si enfatizza lo studio di armi e tecniche coeve al periodo rievocato;
  • ricostruzione della vita in un accampamento militare di soldati mercenari di inizio XV secolo, solitamente nell’ambito di manifestazioni di carattere storico/rievocativo.

Le attività sono interconnesse e funzionali una all’altra: le tecniche di combattimento vengono messe in pratica a scopo didattico e dimostrativo durante le manifestazioni aperte al pubblico, al pari degli altri aspetti della “vita da campo”. La ricostruzione filologica del vestiario, delle abitudini alimentari e civili dell’epoca, d’altra parte, completa e contestualizza lo studio delle armi che risulterebbe altrimenti astratto e fine al solo gesto atletico.

La Rievocazione

La Rievocazione Storica, così come definita dal R.I.R.S. – Regolamento Italiano per la Rievocazione Storica, è una disciplina applicata alla ricostruzione di situazioni ed ambienti, con personaggi in abiti storici di qualsiasi periodo, che consente, attraverso un corretto modo di proporre la storia, di esercitare un’importante azione didattica e divulgativa in modo qualificato e documentato.

All’interno dell’Associazione, quindi, alla pratica sportiva si accompagna lo studio degli aspetti di vita quotidiana del periodo storico e dell’ambito geografico e sociale scelto, con particolare attenzione alla struttura dell’accampamento, alle armi, all’abbigliamento, alle attività artigiane, ai giochi, ai cibi e alle bevande.

Lo scopo fondamentale di questi approfondimenti, oltre all’interesse personale, è didattico e divulgativo. Nel corso delle manifestazioni a cui la Flumen Temporis è chiamata a partecipare, ogni membro si fa parte attiva nell’illustrare al pubblico, per quanto di competenza, i vari aspetti della “vita da campo”: le tecniche di combattimento, le caratteristiche di strumenti, tende e arredi, di armi e armature, di archi e frecce, l’abbigliamento, la cucina e i cibi che venivano consumati all’epoca. Ogni aspetto, ogni oggetto e ogni strumento sono, per quanto possibile, riproduzioni fedeli per foggia e materiali di quelle utilizzate all’epoca, così come ricostruite attraverso fonti letterarie, archeologiche ed iconografiche.

Le Attività

Le attrezzature che costituiscono l’accampamento della Flumen Temporis sono riprodotte sulla base di raffigurazioni iconografiche del XV secolo, con particolare attenzione all’utilizzo di materiali filologicamente accurati (ferro e legno) e tecniche di costruzione quanto più possibile vicine a quelle realmente utilizzate durante l’epoca rievocata.

L’accampamento è composto da tende e velari, tavoli e panche, scranni e mobilio, il più possibile filologicamente corretti.

Naturalmente, all’interno dell’accampamento e delle aree rievocative non vengono mai lasciati in vista oggetti di uso moderno.


Unite alle attività più tipicamente militari come l’addestramento alle armi, vengono riproposte in campo attività più comuni e quotidiane, come la preparazione di cibi e bevande.

Durante gli eventi di rievocazione vengono illustrate e preparate ricette ricavate da ricettari medievali.

Lo studio dei ricettari e la ricerca degli ingredienti, uniti all’utilizzo di una cucina da campo attrezzata e filologicamente corretta, ci permettono di fornire al pubblico spiegazioni e dimostrazioni accurate.

Le preparazioni vengono poi, naturalmente, consumate in campo, poiché i membri dell’associazione vivono a tutti gli effetti all’interno dell’accampamento durante le manifestazioni.

Lo studio dell’utilizzo delle spezie in cucina nel medioevo è fortemente legato alla pratica medica. Tale studio ci ha portato a raccogliere una serie di informazioni legate all’utilizzo delle spezie, intese come aromi, piante e minerali, e ad allestire in campo un banco di quello che poteva essere uno speziale, mercante per l’appunto di spezie, del primo 1400.

Abbiamo analizzato l’uso che veniva fatto delle varie sostanze e le credenze diffuse in merito. Accanto alle spezie, illustriamo anche l’uso degli strumenti da cerusico, tramite ricostruzioni fedeli nella foggia e nel materiale.

Un’ulteriore studio è stato effettuato sulle attività meno nobili dei soldati medievali e rinascimentali, ovvero i passatempi e il gioco d’azzardo. Sono stati studiati e ricostruiti giochi d’alea, come il gioco dei dadi e giochi da tavolo antenati degli scacchi

I Mastri Arcieri dell’Associazione insegnano l’uso dell’arco storico e tradizionale, dalle basi di postura e di tecnica fino alla comprensione del tiro istintivo ed alla creazione di uno stile di tiro personale.

I membri dell’Associazione possono partecipare a tornei di tiro con l’arco storico, durante i quali è possibile ampliare la propria conoscenza e la propria formazione attraverso il confronto con altri arcieri di diversa provenienza ed esperienza.

Dal 2013 AL 2017 la Flumen Temporis ha organizzato, in collaborazione con il CSI, un proprio torneo, il primo fine settimana di settembre, nel fossato della Cittadella di Parma.

Dal 2015 il “Torneo delle Cinque Porte” è entrato a far parte del circuito di tornei dilettantistici di arco storico e tradizionale Emilio-Veneti.

 

I corsi di scherma storica sono impostati sui manuali di combattimento dell’epoca, primo fra tutti il Flos Duellatorum, manuale scritto a Ferrara nel 1409-10 da Fiore de’ Liberi da Premariacco e considerato ad oggi il primo trattato occidentale illustrato sull’arte del combattere.

Lo studio della scherma è portato avanti in modo “corale”, impostando un discorso collettivo sull’efficacia e la fattibilità delle tecniche illustrate nei trattati. Viene posta particolare attenzione alle condizioni imposte dal contesto storico, come ad esempio l’ingombro degli abiti, la mancanza o l’imperfezione degli armamenti protettivi e soprattutto il fine perseguito dall’atto schermistico, che spesso era il ferimento o l’uccisione dell’avversario al fine di rendere la disciplina quanto più fedele possibile alla realtà storica.

L’approccio alla scherma, per motivi di sicurezza è sempre di tipo didattico e mai, in nessun caso, agonistico.

In determinati ambiti rievocativi l’associazione Flumen Temporis partecipa e collabora alla realizzazione di simulazioni di battaglie medievali.

Gli Allenamenti

Gli allenamenti si svolgono presso il Centro Palestre Del Chicca E Oltretorrente in via Pintor 7 a Parma:

  • Lunedì dalle 20:30 alle 22:00
  • Mercoledì dalle 20:30 alle 22:00

Sono composti da una prima parte di riscaldamento e da una seconda parte di attività sportiva differenziata a seconda della pratica scelta (tiro con l’arco o scherma). Non è indispensabile dedicarsi ad una sola disciplina, ma è raccomandato completare la formazione nell’una, prima di dedicarsi all’altra, per non avere lacune nella preparazione.

L’Associazione, nella fase iniziale, mette a disposizione dei nuovi iscritti gli strumenti e le armi necessari all’approccio con le discipline.

Non appena possibile, con il supporto e il consiglio dei Maestri e dei membri più esperti, l’allievo dovrà provvedere alle proprie armi e ai propri abiti ed oggetti personali, scelti secondo quanto previsto dal Regolamento della Rievocazione Storica adottato dall’Associazione.

Contattaci

CURRICULUM

La Flumen Temporis ha partecipato a diversi eventi sia sul territorio che fuori regione, collaborando con diverse associazioni e Amministrazioni.

  • dal 2009 partecipiamo in modo continuativo al raduno dei gruppi storici medievali presso il castello di San Pelagio (Padova)
  • nel 2010 abbiamo collaborato alla realizzazione di un campo storico all’interno del “Parma Fantasy”
  • dal 2011 partecipiamo in modo continuativo alla rievocazione storica “Mantova Medievale”
  • dal 2016 partecipiamo al raduno di gruppi storici presso il castello dell’acciaiolo a Scandicci (FI)
  • dal 2012 partecipiamo agli eventi “Rievocandum” e “Corteo Matildico” presso Quattro Castella (RE)
  • dal 2013 collaboriamo con il comune di Varano Melegari all’organizzazione di visite guidate animate all’interno del castello Pallavicino
  • nel 2017 abbiamo collaborato con il liceo scientifico Ulivi per una giornata dimostrativa sulla spada nel medioevo
  • dal 2013 al 2017 abbiamo organizzato il Torneo delle Cinque Porte, Torneo di Tiro con l’Arco Storico, nel fossato della Cittadella a Parma
  • dal 2009 collaboriamo con il CSI Parma per la realizzazione del Corteo dei Magi e del Palio di Parma.